Al lavoro per un Paese migliore

Sono un attivista e un deputato del Movimento 5 Stelle e, in questo momento della mia vita, ho l’incarico di Ministro per i Rapporti con il Parlamento. Ascolto, confronto e attenzione alle nuove generazioni sono gli ingredienti alla base della mia esperienza politica: gli stessi che voglio portare avanti nella mia attività da ministro.

I MIEI TEMI

Argomenti e idee per il Paese che voglio

I miei temi

Da Ministro

Il mio compito è quello di assicurare che il Governo sia rappresentato nelle sedi parlamentari e che ogni provvedimento segua il suo corretto percorso nel rispetto del Parlamento e per il bene del nostro Paese. Dobbiamo affrontare sfide importanti legate all’ambiente, al lavoro, all’istruzione e alla riduzione delle disuguaglianze: le vinceremo grazie all’impegno e al dialogo continuo con i rappresentanti dei cittadini e delle istituzioni.

I miei temi

Ambiente

C’è bisogno di una politica capace di mettere al centro il tema della sostenibilità ambientale: ce lo chiedono migliaia di giovani che vogliono azioni concrete per la lotta ai cambiamenti climatici e per rispettare gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu. Siamo al lavoro per ridurre le emissioni inquinanti, incentivando la mobilità sostenibile e favorendo l’energia rinnovabile.

I miei temi

Giovani

Nel nostro Paese crescono e si formano talenti che, troppe volte, rischiano di non essere valorizzati: è a loro che dobbiamo rivolgerci non solo mediante incentivi e agevolazioni, ma anche attraverso l’apertura e la partecipazione. A loro consiglio il dialogo e di affrontare le sfide con la capacità di rovesciare i tavoli, se serve.

I miei temi

Digitale

L’innovazione e la digitalizzazione sono risorse indispensabili per rendere più semplice la vita del cittadino e per portare maggiore trasparenza nelle istituzioni. Ho lavorato per portare una maggiore efficienza nella Camera dei Deputati e continuerò a impegnarmi per rendere il nostro Paese più digitale con servizi pubblici innovativi.

I miei temi

Il mio Veneto

Ho avuto la fortuna di crescere in una regione straordinaria con eccellenze imprenditoriali e una lunga tradizione culturale. Voglio che il nostro Veneto sia una terra aperta e non un fortino chiuso e sappia puntare su innovazione e istruzione anche per richiamare le nostre migliori risorse, in particolare nelle aree interne.

I miei temi

Apertura

L’Italia non ha bisogno di muri, ma di ritrovare la sua vocazione di leader internazionale che, per la sua posizione strategica, sappia fare da ponte tra l’Europa, l’Africa e il Medio Oriente, così da attivare le potenzialità di crescita che ci sono in questi continenti. Per rafforzare la leadership italiana in Europa dobbiamo continuare ad attuare strategie di apertura nei confronti del mondo. Apertura e stabilità sono i pilastri sui quali dobbiamo basarci per permettere al Paese di crescere e alle imprese di prosperare.

Da Ministro
Ambiente
Giovani
Digitale
Il mio Veneto
Apertura
I MIEI CANALI SOCIAL

Aggiornamenti

Facebook

1 day ago

Federico D'Incà

Abbiamo prolungato per un massimo di 18 settimane la cassa integrazione e, per le aziende che non richiedono l’estensione, abbiamo previsto l’esonero del versamento dei contributi previdenziali per un massimo di 4 mesi.
Abbiamo introdotto nuove indennità per alcuni settori lavorativi, mille euro per gli stagionali di turismo, spettacolo e stabilimenti termali e 600 euro per i lavoratori marittimi e gli stagionali sportivi.
Abbiamo aumentato di 500 milioni la dotazione del Fondo nuove competenze per la formazione dei lavoratori e per favorire percorsi di ricollocazione.
Abbiamo previsto un indennizzo specifico per gli esercizi di ristorazione che hanno avuto perdite di almeno il 25% tra marzo e giugno, rispetto allo stesso periodo del 2019. Ci saranno contributi a fondo perduto a partire da 2.500 euro per l’acquisto di prodotti da materie prime italiane.
Abbiamo rifinanziato per 7,8 miliardi il Fondo di garanzia per piccole e medie imprese, abbiamo previsto 400 milioni in più per i contributi a fondo perduto e agevolazioni fiscali per le imprese nei settori del turismo e dello spettacolo.
Abbiamo incrementato di 1,67 miliardi i fondi per gli enti locali e di 2,8 miliardi quelli per le regioni e le province autonome.
Abbiamo puntato a concrete politiche green prevedendo, ad esempio, 500 milioni in più per incentivi auto a chi acquista e immatricola in Italia autovetture a basse emissioni di CO2, un bonus del 110% per le ristrutturazioni mirate all’efficientamento energetico e l’installazione di motori elettrici nelle barche del servizio di trasporto pubblico nella città di Venezia.
Con gli ulteriori 25 miliardi messi in campo dal Governo con il #DecretoAgosto stiamo continuando, insieme a tutti gli attori coinvolti, il percorso di rilancio del nostro Paese, duramente colpito dalla pandemia. Ma stiamo anche gettando le basi per un futuro più sostenibile, per una società più interconnessa, per politiche sociali e del lavoro più efficienti, per proteggere e promuovere i tesori e le eccellenze dei nostri territori e abbiamo riportato l’Italia come protagonista al centro del dibattito europeo.
... See MoreSee Less

View on Facebook

2 days ago

Federico D'Incà

La mattina dell'8 agosto di 64 anni fa, 262 minatori tra cui 136 nostri connazionali emigrati, persero la vita nel devastante incendio nella miniera di carbone di #Marcinelle, in Belgio. Una tragedia che evidenzia l'abnegazione di tanti italiani che, oggi come allora, lavorano, sia in patria che all'estero, in condizioni spesso difficili e ad alto rischio.
In questa giornata dedicata al sacrificio del lavoro italiano nel mondo, il pensiero va anche a tutti i professionisti del sistema sanitario che hanno perso la propria vita per salvarne altre, durante la pandemia da Covid-19.
La tragedia di Marcinelle, assieme alle altre in cui sono rimaste vittime nostri connazionali, hanno portato allo sviluppo di sistemi di sicurezza e di prevenzione sui luoghi di lavoro. Bisogna continuare su questa strada per adeguare sempre di più i dispositivi di protezione delle persone e dei luoghi in cui operano alle nuove esigenze di un mondo del lavoro in continua evoluzione.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Twitter

Se chiediamo ai cittadini di credere nella politica, soprattutto in momenti difficili come quello che stiamo affrontando, non possiamo accettare che 5 deputati abbiano usufruito del bonus destinato a professionisti e P.Iva. Si sta nelle istituzioni con disciplina e onore sempre.

#DecretoAgosto - Sostegno per esercizi di ristorazione con perdite di almeno 25% di fatturato nel periodo marzo-giugno rispetto a 2019, con contributi a fondo perduto a partire da 2.500 euro per l'acquisto di prodotti da materie prime italiane. Tuteliamo le nostre eccellenze

#DecretoAgosto - Prevista l'installazione di motori elettrici sulle imbarcazioni per trasporto pubblico nella città di Venezia. Anche questo è un grande successo per il @Mov5Stelle. Se vogliamo salvare il nostro pianeta, dobbiamo cominciare ad attuare concrete politiche "green"

Mostra altro...

Il nostro Paese ha bisogno di scelte coraggiose: affrontiamole insieme.
Federico D’Incà

CHI SONO

Il mio percorso

Sono nato a Belluno nel 1976 e sono sposato con Laura da cui ho avuto una figlia. Proprio lei, quando ha saputo del mio incarico di governo, mi ha chiesto di fare il “ministro dei bambini piccoli”.
Quelle parole sono il mio riferimento perché, per cambiare questo Paese, dobbiamo dare priorità alle nuove generazioni. L’attenzione ai giovani, all’ambiente e alle sfide del futuro sono sempre state alla base del mio impegno politico con il Movimento 5 Stelle, di cui sono diventato attivista dal 2010: un’avventura straordinaria che mi ha permesso di rappresentare i cittadini in Parlamento in due legislature e di ricoprire sia l’incarico di Capogruppo, sia di Presidente del Gruppo parlamentare e, in questa legislatura, di Questore della Camera dei Deputati. Dallo scorso 5 settembre sono stato nominato Ministro per i Rapporti con il Parlamento: sto lavorando ogni giorno per onorare l’impegno che il Presidente Conte mi ha affidato, nel rispetto delle Istituzioni e dei cittadini.

PER RIMANERE IN CONTATTO

La domenica specialmente

Per chi desidera rimanere aggiornato sulle mie attività e quelle del ministero che presiedo c’è una newsletter via email in cui provo a fare una sintesi di questo percorso. Conto di inviarla di domenica, con una certa periodicità. Prometto chiarezza e risposte.

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Contatti

Telefono

Segreteria: 0667793641

Ufficio stampa: 0667795101

Sede

Dipartimento per i rapporti con il parlamento

Largo Chigi 19, Roma